La Caporetto dei titolini

Scritto il alle 17:58 da [email protected]

.      by Luca Barillaro         .

Quanto vale Banca Profilo? Intek? Banco Sardegna?

Iniziano a chiederselo quei risparmiatori che come ogni Gennaio avevano contato sul rally di inizio anno . Qualche acquisto azzeccato a destra ed a sinistra et voilà la performance per l’anno era fatta.

Così è stato il 2014 ed anche il 2015 ma quest’anno la giostra si è rotta.

Non è un problema di fondamentali, ma di flussi , come per tutto il mercato.

Le mid o microcap quando arrivano le vendite non trovano dei bid adeguati e se c’è qualcuno che vende al meglio ecco che fioccano i –30% ed anche gli stop loss vengono saltati malamente.

 Basti dire che oggi anche una delle banche più conservative e solide come Credem ha visto un –6% in una seduta. Potete analizzare tutti i bilanci che volete ma i flussi in questo momento comandano su tutto.

Che fare?

Storicamente quando la liquidità si allontana dalle mid e dalle micro cap, impiega poi mesi per ritornare. Lo studio dei grafici ha poco senso in un mercato con book aperti anche del 5% tra bid e ask e con prezzi fatti segnare in chiusura di giornata con controvalori inferiori ai 10.000 euro.

Se da una parte operare sui titolini può essere vantaggioso perché fuori dal grande circo dei derivati e dal basket trading, dall’altra può essere molto doloroso quando gli stop vengono saltati con gap di diversi punti percentuali.

Siamo giunti a 17800 di ftsemib, un livello che in passato ha sempre formato dei lunghi trading range ma questa volta potrebbe essere diverso visto che c’è una folla di venditori che deve fare liquidità. Fondi sovrani pressati dal venire meno delle revenues sul petrolio, cinesi che devono rimpatriare valuta per difendere lo yuan, hedge che vendono subordinati e fanno avvitare i titoli azionari . Probabilmente ci sarebbe bisogno di una norma equivalente a  quella che nel novembre 2012 fermò la speculazione sui btp: il divieto di acquisto di CDS in assenza di posizioni long sottostanti anche per i bancari e non solo per i titoli di Stato.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

FTSE Mib: l'indice apre al ribasso rompendo in gap down il supporto statico dei 22.200 punti e la t
Ieri Mario Draghi nella conferenza stampa di fine anno, ha detto che la BCE non ha discusso del
A tutt’oggi non è ancora sufficientemente definito cosa indichi l’espressione “investire in e
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La sfida low cost nei cieli si sposta sempre di più sulle rotte intercontinentali e Norwegian A
I mercati sono in bolla. Vero ma come sempre accade, non certificabile. Sono sempre pronte delle
FTSE Mib: indice oggi alle prese con il pull back verso 22.500 punti, dopo la seduta debole di ieri
A parte i soldi che si ricevono e la vita da nababbi in giro per il mondo a parlare del nulla, i
Dobbiamo essere sorpresi? Certo che no. E non poteva essere diversamente. La nostra amica Janet
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us